AVES2000 data base dell'avifauna italiana

  realizzazione di Pierandrea Brichetti

Un archivio di migliaia di dati scientifici riguardanti oltre 600 specie dell'avifauna italiana aggiornato al 1997

Utile a ornitologi professionisti e dilettanti per la stesura  di relazioni tecniche, articoli, checklist, elenchi faunistici ... 

L'archivio è stato inserito in "AVES Guida elettronica per l'Ornitologo - Avifauna italiana", lavoro multimediale contenuto in 2 CD-ROM
Il prodotto è attualmente esaurito

  

  • inquadramento sistematico, nomenclatura, sinonimie
  • codici Euring e Wetltand International
  • status fenologico e corologico con note integrative
  • specie accidentali, estinte, reintrodotte, naturalizzate
  • sottospecie nidificanti e relative note tassonomiche
  • consistenza e diffusione delle popolazioni nazionali
  • trend delle popolazioni nidificanti
  • grado di tutela nazionale e internazionale
  • distribuzione geografica attuale e storica nazionale
  • distribuzione geografica a livello regionale
  • distribuzione altitudinale a livello nazionale
  • habitat riproduttivo a livello nazionale
  • consistenza e diffusione nazionale degli svernanti

Windows e Access sono marchi registrati dalle rispettive case produttrici

un esempio ...
  SCHEDA DI UNA SPECIE NIDIFICANTE
ORDINE:  Anseriformes
ORDINE SIBLEY:  Anseriformes
FAMIGLIA: Anatidae
FAMIGLIA SIBLEY:  Anatidae

CODICE EURING:  01980
CODICE WI: AYTFE

NOME ITALIANO: Moriglione
NOME INGLESE: Pochard
NOME SCIENTIFICO: Aythya ferina
DESCRITTORE: (Linnaeus, 1758)

NOTA TASSONOMICA: Specie monotipica

CATEGORIA COROLOGICA: Euroasiatica

FENOLOGIA NAZIONALE: Migratrice regolare - Svernante - Sedentaria parziale nidificante

SITUAZIONE ATTUALE: prima nidificazione per l'Italia: Veneto 1952. Colonizzate più o meno stabilmente altre regioni dal 1971: Sardegna, Emilia-Romagna, Lombardia, Umbria, Puglia, Toscana, Piemonte, Lazio, Sicilia ecc.
SITUAZIONE STORICA: ritenute già allora inattendibili le segnalazioni di presunta nidificazione (Veneto, Toscana)

DISTRIBUZIONE REGIONALE (PRESENZA REGOLARE): Piemonte - Veneto - Friuli-Venezia Giulia - Emilia-Romagna - Puglia - Sicilia - Sardegna

DISTRIBUZIONE REGIONALE (PRESENZA IRREGOLARE): Lombardia - Toscana - Umbria - Lazio - Basilicata

POPOLAZIONE NIDIFICANTE: 250 - 400 coppie

TREND POPOLAZIONE NIDIFICANTE: colonizzazione abbastanza recente, seguita da incremento e da successiva fluttuazione o decremento. Minacce: distruzione, trasformazione e frammentazione habitat riproduzione e foraggiamento

HABITAT RIPRODUTTIVO: nidifica in zone umide salmastre o d'acqua dolce costiere e dell'interno (lagune, casse di colmata, paludi, laghi, bacini fluviali, cave in disuso), naturali o artificiali, con vegetazione riparia emergente e fondali ricchi di piante sommerse

DISTRIBUZIONE ALTITUDINALE (m s.l.m.): minima 0 / massima 200 / massima eccezionale 600

POPOLAZIONE SVERNANTE: 25.000-45.000 individui. Stima naz. censimenti IWRB/INFS 1991-1995: 43.224. Massime presenze: alto-Adriatico, Toscana, Puglia, Sardegna, Sicilia. Media 1979-1983: 47.200 ind.; cens. 1975-1981: 21.000-45.000 ind.

"VALORE" NAZIONALE: 56,1
CATEGORIE DI TUTELA INTERNAZIONALE: SPEC 4 - CEE Dir. 79/409 AlI. II, III - BERNA App. IIII - BONN App. II -  CACCIABILE 157/92
LISTA ROSSA NAZIONALE: Vulnerabile (Vulnerable)

PROGETTI DI REINTRODUZIONE: progetti in corso: Italia centrale - Italia meridionale