Storia delle check-list che si sono avvicendate nel corso di un secolo, vagliando e sintetizzando le conoscenze ornitologiche nazionali e rendendole facilmente disponibili anche all'estero.
Questi lavori hanno anche avuto il merito di ispirare e incentivare la compilazione di liste a livello regionale, indispensabili per una più capillare conoscenza della nostra avifauna e del territorio.

1. Arrigoni degli Oddi E. 1913 - Elenco degli Uccelli italiani per conoscere a prima vista lo stato esatto di ogni specie. Boll. Uff. Ministero Agricoltura Industria e Commercio 12/C: 122 pp.

Nel XX secolo la prima check-list tradizionale che descrive la fenologia di ogni taxon in modo sintetico viene compilata da Ettore Arrigoni Degli Oddi.
Le specie complessivamente elencate sono 483. Nel territorio nazionale sono inclusi anche Nizzardo, Corsica e Malta. Per le specie politipiche vengono elencate e inquadrate dal punto di vista geografico anche le sottospecie.
Per ogni taxon viene fornito un breve commento fenologico, mentre per quelli accidentali sono elencate le singole segnalazioni corredate da località, data, fonte bibliografica originaria e collocazione degli esemplari conservati.
Al termine della lista, aggiornata al 31 dicembre 1912, sono elencate e commentate le specie erroneamente incluse nell'avifauna italica.
A proposito delle sottospecie mi piace riportare il pensiero dell'autore "da parte mia, il più delle volte non riesco nemmeno a distinguerle e considero un danno gravissimo per la scienza l'analisi spinta all'eccesso, che si pratica oggidì. Con la massima leggerezza si danno nuovi nomi a nuove forme basate quasi sempre su caratteri individuali, anziché specifici; e in tale modo si crea una confusione di nomi tecnici e di forme che talora non ci si raccapezza".

Alcune specie di esempio:

Passera Passer italiae. Stazionaria. Nidifica.
Il tipico P. italiae vive in tutta l'Italia, all'Elba ed in Corsica, manca in Sicilia (vive a Messina), in Sardegna, a Malta e nelle vicine isolette.

Gazza Pica pica. Stazionaria. Nidifica.
Comune, stazionaria; in palese diminuzione in alcuni distretti, soprattutto in causa di cambiamenti culturali. Manca in Sardegna ed all'Elba; accidentale in Corsica.

Codirossone Monticola saxatilis. Di comparsa regolare estiva. Nidifica.
Estivo, poco abbondante e non egualmente distribuito. Meritano conferma le notizie sul preteso suo svernamento in Sardegna.

Cesena Turdus pilaris. Di comparsa regolare autunnale, invernale e primaverile. Non nidifica.
Invernale e di doppio passo, non tutti gli anni egualmente abbondante e sempre scarso nelle province meridionali e nelle Isola. Meritano conferma le notizie sulla pretesa sua nidificazione tra noi.

Cutrettola testa gialla orientale Motacilla citreola. Di comparsa irregolare. Non nidifica.
Una volta: Scanno dei Tre Porti, mare di Venezia, 29 aprile 1900, tre individui, cfr. Arrig. D. Oddi, "Avic.", IV, p. 82, 1900, un individuo nel R. Museo di Firenze e gli altri due nella Coll. Arrig. D. Oddi.

2. Moltoni E. 1945 - Elenco degli Uccelli italiani con l'attuale nome scientifico e relativa pronuncia in riguardo all'accento. Riv. ital. Orn. 15: 33-78.

Per un secondo analogo inventario bisogna attendere la metà degli anni '40, quando Edgardo Moltoni redige una lista che prende in considerazione tutte le sottospecie note per il nostro Paese, alle quali viene assegnato un proprio nome italiano. Inoltre, per la prima volta, vengono proposte le accentazioni grammaticali utili per una corretta pronuncia dei nomi latini e italiani.
Anche per questa lista il territorio considerato comprende Nizzardo, Corsica e Malta.
Il commento che accompagna i singoli taxa è sintetico e per le sole specie accidentali viene elencato il numero di segnalazioni, con le relative regioni di comparsa. Per i termini "stazionaria" ed "estiva" il termine "nidificante" non viene indicato in quanto la nidificazione è sottintesa.
L'elenco, aggiornato al 15 Marzo 1945,  si apre con questo commento: "Da svariati cultori di ornitologia sono stato, a più riprese, sollecitato a stampare un elenco aggiornato dei nomi scientifici degli Uccelli italiani affinché fosse loro possibile usarli nei propri studi senza dover consultare troppe opere, o meglio per potersi uniformare alla vigente nomenclatura nei lavori da pubblicare sulla nostra Rivista".

Alcune specie di esempio:

Pássera o Pássera d'Italia Pásser itáliae itáliae. Stazionaria nel continente, Elba e Corsica; migra localmente.

Gazza o Pica Píca píca gálliae. Stazionaria ed erratica (manca in Sardegna ed Elba).

Codirossóne Montícola saxátilis. Di passo ed estivo.

Ceséna Túrdus piláris. Di passo irregolare e invernale.

Cutrettola testagiálla orientále Budýtes citréolus. Accidentale, rarissima (tre catture: Venezia Euganea).

3. Moltoni E. & Brichetti P. 1978 - Elenco degli Uccelli italiani. Riv. ital. Orn. 48: 65-142.

Alla fine degli anni '70 Edgardo Moltoni e Pierandrea Brichetti pubblicano, a distanza di oltre un trentennio, una nuova lista in cui vengono considerate anche le forme sottospecifiche (581 in totale) con i relativi nomi italiani. La classificazione seguita è quella proposta da C. Vaurie (1959, 1965), con alcuni adattamenti alla situazione europea sulla traccia di A. Wetmore (1960) e successori.
Anche in questa lista, oltre a essere considerate le segnalazioni relative a
Nizzardo, Corsica e Malta, vengono inserite le accentazioni grammaticali utili per una corretta pronuncia dei nomi latini e italiani.
Il commento che descrive ciascun taxon è relativamente sintetico e per le specie accidentali viene indicato il numero di segnalazioni, accompagnato dalla regione e, per quelle segnalate fino a cinque volte, anche dall'anno della comparsa.
A differenza della lista precedente, il termine "nidificante" non è più sottinteso e viene sempre abbinato a
"stazionaria" ed "estiva". Alla fine della check-list vengono elencate le specie escluse per vari motivi (comparsa dubbia, introdotte).

Alcune specie di esempio:

Pássera d'Italia Pásser domésticus itáliae. Localmente stazionaria e nidificante; parzialmente eratica d'inverno; anche di passo regolare. Manca in Sardegna e Sicilia.

Gazza Píca píca píca. Di comparsa rara e irregolare (quasi esclusivamente al nord).

Gazza gállica Píca píca gálliae. Localmente stazionaria e nidificante (manca in Sardegna); non egualmente distribuita; parzialmente erratica.

Codirossóne Montícola saxátilis. Di passo regolare; non egualmente distribuito; localmente estivo e nidificante.

Ceséna Túrdus piláris. Di passo regolare (numericamente fluttuante) e localmente invernale; localizzata come stazionaria, estiva e nidificante (Catena Alpina, sporadicamente altrove); saltuariamente estivante; erratica d'inverno.

Cutrettola testagiálla orientále Motacilla citréola citréola. Di comparsa accidentale; segnalata due volte (Veneto 1900 - tre individui, Liguria 1976).

4. Brichetti P. & Massa B. 1984 - Check-list degli uccelli italiani. Riv. ital. Orn. 54: 3-37.

A metà anni '80 Pierandrea Brichetti e Bruno Massa redigono una nuova lista a livello specifico, aggiornata al marzo 1984, che continueranno ad aggiornare per circa 15 anni, pubblicando due revisioni, la prima nel 1987 (Riv. ital. Orn. 57: 157-16), la seconda nel 1991 (Riv. ital. Orn. 61: 3-9).
La classificazione seguita è sostanzialmente quella proposta da Voous (1973, 1977).
Per la prima volta la lista è corredata sia dai Codici Euring (utilizzati solitamente dagli inanellatori), sia dalle mappe degli areali di distribuzione di tutte le specie nidificanti regolari.
Le specie accettate nell'avifauna italiana sono 462, compresa una naturalizzata (Colino della Virginia). Per le specie accidentali vengono forniti regione e anno fino alla quinta segnalazione. Per la prima volta le categorie fenologiche sono sintetizzate con dei simboli. La lista si chiude con l'elenco delle specie escluse (dubbiose e introdotte).
Gli autori giustificano questa nuova check-list con una serie di motivazioni, tra le quali l'evoluzione degli studi sistematici, il sensibile incremento dei dati da valutare criticamente, la costituzione del Comitato di Omologazione delle specie accidentali e l'esaurimento degli estratti del precedente elenco (non era ancora il tempo dei pdf...).

Alcune specie di esempio:

Passera d'Italia Passer domesticus italiae. SB, M par (Sedentaria e nidificante; migratrice parziale.

Gazza Pica pica. SB, M irr (Sedentaria e nidificante; migratrice irregolare).

Codirossone Monticola saxatilis. M reg, B (Migratrice regolare e nidificante).

Cesena Turdus pilaris. M reg, W, SB (Migratrice regolare, svernante, sedentaria e nidificante).

Cutrettola testagialla orientale Motacilla citreola. A-2 (Veneto 1900, Liguria 1976) (Accidentale - 2 segnalazioni).

 

5. Brichetti P. & Massa B. 1998 - Check-list degli uccelli italiani aggiornata a tutto il 1997. Riv. ital. Orn. 68: 129-152.

A fine anni '90 Pierandrea Brichetti e Bruno Massa redigono una nuova lista che tiene conto di tutte le nuove acquisizioni dell'ornitologia italiana e delle successive modifiche alla classificazione di Voous, generalmente tenute in considerazioni nelle più recenti opere sull'Europa centrale e sulla Regione Paleartica occidentale.
La lista, aggiornata a tutto il 1997, viene ufficialmente adottata dal Centro Italiano Studi Ornitologici (CISO) e dal Comitato di Omologazione Italiano (COI), alle cui decisioni gli autori fanno riferimento per la valutazione delle specie accidentali
(elencate con regione e anno fino alla quinta segnalazione).
La check-list include 500 specie, comprese 4 naturalizzate, di cui 3 (Parrocchetto dal collare, Parrocchetto monaco, Bengalino comune) non considerate in precedenza. Le specie escluse per vari motivi (introdotte, accidentali potenziali, esotiche importate) assommano a 100. La lista, come la precedente, utilizza dei termini fenologici abbreviati con dei simboli, ormai divenuti di uso comune.
Questa lista rappresenterà un riferimento per circa un decennio, fino a quando alcuni ornitologi non sentiranno il bisogno di percorrere nuove strade.

Alcune specie di esempio:

Passera d'Italia Passer italiae. SB, M reg (Sedentaria e nidificante; migratrice regolare).

Gazza Pica pica. SB, M irr (Sedentaria e nidificante; migratrice irregolare).

Codirossone Monticola saxatilis. M reg, B (Migratrice regolare e nidificante).

Cesena Turdus pilaris. SB par, M reg, W (Parzialmente sedentaria e nidificante, migratrice regolare, svernante).

Cutrettola testagialla orientale Motacilla citreola. A-6 (B irr? Veneto 1989) (Accidentale - 6 segnalazioni. Nidificante irregolare da confermare).

 

6. Fracasso G., Baccetti N. & Serra L. 2009 - La Lista CISO-COI degli Uccelli Italiani - Parte prima: liste A, B e C. Avocetta 33: 5-24.

6. Baccetti N., Fracasso G. & Gotti C. 2014 - La lista CISO-COI degli uccelli italiani - Parte seconda: le specie naturalizzate (cat. C) e le categorie "di servizio" (cat. D, E, X). Avocetta 38: 1-21.

Per la nuova generazione di check-list bisogna attendere circa un decennio, quando un gruppo di lavoro della Commissione Ornitologica Ialiana (COI), composto da Giancarlo Fracasso, Nicola Baccetti, Lorenzo Serra e Camilla Gotti, redige una lista aggiornata al settembre 2009, che si discosta sostanzialmente da tutte le precedenti, in quanto la categorizzazione segue le linee indicate dall'Association of European Records and Rarities Committees (AERC). Le specie italiane assommano a 526.
La seconda parte della lista, che include le specie naturalizzate, accidentali potenziali ed escluse, verrà pubblicata dopo 5 anni.
Questa lista rappresenta l'evoluzione di quelle compilate dagli stessi autori dal 2003 al 2008 e allora disponibili online sul sito del CISO. La classificazione, che inizialmente seguiva quella di Clements (2000 e agg. online), si basa ora su quella adottata dall'AERC.
Se da un lato questa lista rappresenta un'innovazione, fornendo informazioni comparabili a livello europeo, dall'altro le nuove categorie fenologiche appaiono poco intuitive, facendo rimpiangere a molti quelle tradizionali.

Alcune specie di esempio:

Passera d'Italia Passer domesticus italiae. A11

Gazza Pica pica. A11

Codirossone Monticola saxatilis. A11

Cesena Turdus pilaris. A11

Cutrettola testagialla orientale Motacilla citreola. A20

Categoria AERC: A = specie di origine apparentemente selvatica, osservata almeno una volta a partire dal 1950.
Staus generale (prima cifra): 1 = regolare: specie constatata in almeno 9 degli ultimi 10 anni. 2 = irregolare: specie constatata più di 10 volte e in almeno 6 anni dopo il 1950, ma in meno di 9 degli ultimi 10 anni.
Status riproduttivo (seconda cifra): 1 = regolare: specie che ha nidificato in almeno 9 degli ultimi 10 anni. 0 = specie per la quale mancano prove certe di nidificazione.

 

7. Brichetti P. & Fracasso G. 2015 - Check-list degli uccelli italiani aggiornata al 2014. Riv. ital. Orn. 85: 31-50.

Sollecitati da numerosi ornitologi e birdwatcher "nostalgici" delle vecchie categorie fenologiche, ormai divenute familiari e utilizzate in moltissime liste regionali, e consapevoli dell'utilità di sintetizzare le nuove acquisizioni dell'avifauna italiana, Pierandrea Brichetti e Giancarlo Fracasso ripropongono nell'appendice di ciascun volume dell'Ornitologia Italiana, delle check-list parziali che, nel nono volume, daranno corpo ad una check-list completa (cfr. Brichetti P. & Fracasso G. 2015. Check-list degli uccelli italiani aggiornata a tutto il 2014 (pp. 313-329). In: Ornitologia Italiana. Vol. 9. Edizioni Belvedere, Latina).
Al fine di dare la massima diffusione a questa check-list, gli stessi autori, la ripropongono con alcuni aggiornamenti (nuove segnalazioni accettate nel frattempo dalla COI e separazione di Porphyrio madagascariensis, Lanius phoenicuroides e Lanius pallidirostris), sulla rinnovata Rivista italiana di Ornitologia - Research in Ornithology, periodico che dal 1945 contribuisce a diffondere in Italia e all'estero le conoscenze sull'avifauna italiana.
Le specie appartenenti all'avifauna italiana assommano a 548 e la classificazione seguita è quella della versione 5.4 della "IOC World Bird List" (Gill & Donsker 2015), disponibile solo online sul sito www.worldbirdnames.org

Alcune specie di esempio:

Passera d'Italia Passer italiae. SB, M (Sedentaria e nidificante, migratrice regolare).

Gazza Pica pica. SB, M irr, W irr (Sedentaria e nidificante, migratrice irregolare, svernante irregolare).

Codirossone Monticola saxatilis.  M, B, W irr (Migratrice e nidificante, svernante irregolare).

Cesena Turdus pilaris. B, M, W (Nidificante, migratrice regolare, svernante regolare).

Cutrettola testagialla orientale Motacilla citreola. M (Migratrice regolare).